Home » Business Modelling

Business Modelling

Business Planning & Modelling

Business Planning & Modelling - Ricci Sergio

Anche a seguito della Riforma del Terzo Settore, le attività di redazione di business modelling rappresentano una necessità fondamentale per gli enti non profit di medie o grandi dimensioni, per le fondazioni, per le cooperative sociali, per le start-up innovative anche a vocazione sociale, per le società benefit ed anche per le società di capitali con orientamento sociale che intendono cercare risorse sotto forma di capitale di rischio, di finanziamenti o di contributi a fondo perduto o che nell'ambito del proprio processo evolutivo ricorrono ad operazioni aventi ad oggetto il proprio patrimonio  o specifici asset rilevanti.

La necessità di affidarsi a professionisti che possano vantare, direttamente o indirettamente tramite l'affido a specifici riconosciuti specialisti, una dimostrabile e documentabile esperienza a certi livelli, sia in termini professionali che di pubblicazioni, anzichè ad operatori del mondo professionale di natura generalista con poca esperienza dimostrabile in merito, può essere determinante in tali ambiti e settori.  In particolare l'attività svolta è la seguente:

   

  • Piani d'impresa (Business Plan). Un Business Plan, che superi i soliti modelli standard, e che sia ben strutturato e credibile consente a ciascuna realtà di supportare le proprie previsioni e la propria pianificazione, quantificare gli impatti derivanti dall'adozione di determinate strategie e realizzare una più efficace comunicazione esterna ( ad esempio verso gli stakeholders, i finanziatori, i soci, i potenziali investitori, ecc.). Il modello viene strutturato in modo da generare prospetti economico/patrimoniali (principalmente conto economico, stato patrimoniale, rendiconto finanziario) sulla base degli input immessi e consente di evidenziare l'andamento degli indicatori di performance. Nel caso di piani di risanamento (che si manifestano quando un soggetto ha difficoltà a supportare il suo attuale sistama di indebitamento), il business plan include sezioni dedicate alla generazione/assorbimento di cassa, alla movimentazione delle diverse linee di credito ed al monitoraggio degli headroom

    

  • Modelli per analisi di fattibilità in project finance : la progettazione di un piano finanziario o financial plan inclusivo inclusivo di simulazioni "what if" consente, attraverso lo sviluppo di scenari alternativi, di definire la struttura finanziaria più idonea, di cogliere eventuali rischi finanziari e, quindi, di identificare preventivamente opportune manovre correttive. Questo, consente di disporre della base informativa necessaria a guidare l'impresa o l'ente verso il raggiungimento degli obiettivi di pianificazione finanziaria pianificati, definendo inoltre gli indicatori da monitorare per verificare il raggiungimento di tali obiettivi

   

  • Combined business plan nell'ambito di operazioni di integrazione tra più realtà (con eventuale identificazione e quantificazione delle potenziali sinergie conseguenti) ovvero business plan delle entità separate che si creano a seguito di operazioni di carve out (ramo di attività oggetto di cessione e soggetto senza tale ramo)  ovvero in sede di redazione del bilancio prospettico (impairment test, purchase price allocation). Viene utilizzata la più avanzata modellistica presente nella disciplina italiana ed internazionale; ad esempio, nella redazione dei modelli e dei business plan le, attività immateriali vengono presentate attraverso l'applicazione di specifiche metodologie : relief from royalties, multi-excess earning method (MEEM), risultati differenziali, ecc. 

   

  • Corsi di affiancamento e formazione: possiamo strutturare ed erogare corsi di formazione sulle tematiche sopra indicate, definendo un programme e dei contenuti in base alle specifiche esigenze richeste ed includendo eventualmente la trattazione di argomenti di base, quali nozioni di finanza aziendale e di analisi di bilancio

  

L'attività professionale di cui sopra  viene effettuata esclusivamente in conformità e con richiamo alla legge 4 del 14-1-2013 (G.U. 26-1-2013) con i riferimenti professionali presentati ed esplicitati in dettaglio nella pagina "cosa facciamo" del sito e con le specifiche esplicative di natura legale presenti nella pagina "disclaimer attività" cui si rimanda ulteriormente.

  

°°°°°

  

Si ricorda che l’autore non si assume la responsabilità per le eventuali conseguenze operative derivanti dall’utilizzo delle  informazioni contenute sopra. Tali informazioni, in ogni caso, non hanno comunque lo scopo di fornire consulenza professionale sugli argomenti trattati. In caso di eventuale necessità di informazioni professionali, si invita sempre a richiedere preventivamente tali informazioni sui temi che interessano, tramite l'invio di una mail a : consulenza@studiosergioricci.com.